Il sole entra nel segno zodiacale del Capricorno

Anno nuovo: come vogliamo che sia?

Fecondiamo il 2015 con il potere luminoso del Capricorno

 In questi giorni colorati dall’energia luminosa e potente del Capricorno, abbiamo la possibilità di imprimere e di fecondare con il potere del pensiero ciò che il 2015 porterà nella nostra vita.

Nei periodi di transizione che intercorrono tra la fine di un ciclo e l’inizio di un altro, c’è un grande potere: molte tradizioni sapienziali ed esoteriche ne hanno esaltato il valore e il significato.
Lo spazio silenzioso e sottile che esiste tra la fine dell’inspirazione e l’inizio dell’espirazione e viceversa è considerato pregno di potere e di energia creativa. Il crepuscolo e l’alba, periodi di transizione del ciclo giorno-notte, sono considerati momenti perfetti, quieti e potenti.

Il segno zodiacale del Capricorno

 

Questi momenti di passaggio sono veramente importanti e influenti al fine di dare una direzione a quello che verrà. Nel periodo di transizione di un ciclo annuale possiamo fare molto domandando a noi stessi cosa desideriamo dal 2015 consapevoli che l’energia è guidata dal pensiero e che il pensiero ha grande potere creativo. È un atto magico, influente e utile per orientare la nostra esistenza in conformità con la dichiarazione d’intenti e di aspettative che il nostro cuore manifesta attraverso questa richiesta. Decidere cosa desideriamo per il prossimo anno in questo speciale periodo di transizione, manifesta l’energia e la volontà di partenza, esprime tutto il potere presente nell’intenzione di muovere il primo passo quando ancora l’azione non è compiuta.

 

Così come il sole in questo periodo del Capricorno silenziosamente feconda la terra perché questa possa trasformare il paesaggio brullo in una vegetazione splendente con l’arrivo della primavera, l’essere umano può fecondare, attraverso la creatività e la consapevolezza il vivere quotidiano, la realtà, il futuro.
Tutti noi siamo il nostro proprio sole.

Segno del capricorno magia

 

6 passi per una piccola-grande magia di inizio anno

 

1. TEMPO

Prendiamo del tempo per la ricerca. Dedichiamo un periodo delle nostre giornate da qui alla fine dell’anno, a cercare risposte alla domanda: Cosa chiedo al 2015? Che cosa voglio da questo nuovo anno? Cosa voglio che cambi nella mia vita? Pensiamo a cose pratiche, reali, che abbiano una validità concreta, non a concetti dai contorni sfumati, vaghi, che hanno poco a che fare con la realtà della nostra esistenza.

2. SINTESI

Cerchiamo una sintesi in una sola parola o due, se possibile, o di più, se lo riteniamo necessario. Parole tipo: benessere, calma, miglioramento, che siano una sintesi dei nostri pensieri e che possano essere ricordate facilmente.

3. GUIDA

Queste parole saranno la nostra guida per il 2015. Ci aiuteranno a decidere, a orientare i nostri pensieri e a scegliere cosa sarà meglio per noi.

4. MAGIA

Teniamo le parole scelte nella mente e nel cuore alla mezzanotte, il magico momento della transizione. Questo sarà il nostro rito pieno di potere, intimo e silenzioso.

5. SPAZIO

Diamo alla parola o alle parole scelte uno spazio fisico. Scriviamole, disegniamole, usiamole quando possibile, leggiamo argomenti a esse correlati durante il corso del nuovo anno. Domandiamoci come possiamo onorare le parole scelte in tutti gli aspetti del nostro vivere, dal lavoro alla quotidianità casalinga, dalle relazioni, al rapporto con il denaro ecc…

6. CUORE

Teniamo le nostre parole nel cuore e nella mente ricordandole ogni volta che possiamo perché divengano le nostre guide silenziose e luminose.

 

Capricorno magia di inizio anno 2015

Il sole entra nel segno zodiacale del Capricorno